VEGF-D, un esame diagnostico del sangue in grado di identificare la Linfangioleiomiomatosi (LAM)

 


Il fattore di crescita vascolare endoteliale in inglese chiamato “vascular endothelial growth factor” (VEGF) è un segnale chimico prodotto dalle cellule che stimola la crescita di nuovi vasi sanguigni. Fa parte del sistema che ripristina la fornitura di ossigeno ai tessuti quando la circolazione sanguigna è inadeguata. La normale funzione del VEGF è quello di creare nuovi vasi sanguigni durante lo sviluppo embrionale, o nuovi vasi sanguigni dopo una lesione. Quando tuttavia il VEGF è iperespresso, può contribuire allo sviluppo di malattie. In breve i fattori di crescita sono classificati in diversi gruppi a seconda del tipo e della loro funzione in questo modo:

Tipo        Funzione
VEGF-A   Angiogenesi
VEGF-B   Angiogenesi embroniale
VEGF-C   Linfoangiogenesi
VEGF-D   necessari per lo sviluppo del sistema vascolare linfatico che circonda i bronchioli polmonari.

I ricercatori dell'Università di Cincinnati e del Cincinnati Children Hospital Medical Center hanno  negli ultimi anni scoperto che un esame del sangue puo'  identificare correttamente  la linfangioleiomiomatosi (LAM) in alcuni pazienti, eliminando la necessità di biopsie chirurgiche al polmone per diagnosticare la malattia. I risultati di questo studio erano stati pubblicati nella rivista CHEST nel numero 6 ancora nel luglio del 2010. La Linfangioleiomiomatosi in breve anche chiamata LAM è una malattia polmonare rara ma grave che colpisce le donne, che causa insufficienza respiratoria e pneumotoraci. La malattia si verifica quando un insolito tipo di cellula invade i polmoni e provoca la distruzione dei tessuti mediante la creazione di fori o cisti nel polmone, e  può essere fatale.
La ricerca della Dottoressa Lisa Young, che é stata l' autrice principale dello studio, si é basata su un test del sangue in pazienti LAM finalizzatto all'analisi della quantità della specifica proteina-vascolare, ovvero del  fattore di crescita endoteliale-D, o VEGF-D.
Il VEGF-D promuove la crescita di vasi linfatici e  di vasi sanguigni.
I ricercatori  del Team della Dottoressa Young hanno eseguito il test di VEGF-D in 195 donne ed hanno scoperto che nel siero delle pazienti LAM i livelli di VEGF-D si sono rivelati significativamente maggiori  rispetto agli indvidui sani o affetti da altri tipi di malattie respiratorie.
La sua  ricerca puo' facilitare  la diagnosi della LAM ed essere utile  nello screening della LAM in donne affette da sclerosi tuberosa, che in molti casi posson sono anche dalla Linfangioleiomiomatosi, ma potranno anche essere utiliizzati come biomarkers e usati durante la sperimentazione di nuovi farmaci,

A breve il test del sangue VEGF-D  potrà essere effettuato anche in Italia.

Maggiori info seguiranno a breve sul sito www.lam-italia.org